wrapper

L’Osservatorio sul Riciclaggio e Finanziamento del Terrorismo (ORFT) è uno strumento tecnico ed operativo finalizzato a supportare le istituzioni e la società civile nella prevenzione e nel contrasto dellacriminalità organizzata e del terrorismo.

Ad oggi, è sempre più forte e diffusa la presenza di manifestazioni criminali, quali il riciclaggio di denaro ed il finanziamento del terrorismo. Tali fenomeni sono alla base di organizzazioni altamente specializzate e transnazionali che rappresentano una seria minaccia per l’intera comunità internazionale.

L’ORFTistituto permanente della Fondazione Bruno Visentini presso l’Universita Luiss Guido Carli di Roma, nasce nel febbraio 2015 dall’idea, dal lavoro e dalla consolidata esperienza in materia delProf. Ranieri Razzante, uno dei massimi studiosi italiani del settore.


Ranieri Razzante

Ranieri Razzante è Professore di “Intermediazione Finanziaria e Legislazione Antiriciclaggio” (Università di Bologna). E’ docente di “Legislazione Antiriciclaggio e Antiterrorismo” presso le Scuole di Polizia Italiane e al Dipartimento di Informazione per la Sicurezza.

E’ il maggiore esperto italiano nel settore dei Sistemi Bancari Italiani e Internazionali. Attualmente è consulente della Commissione Parlamentare Antimafia ed è stato membro della commissione del Testo Unificato sul Riciclaggio del Ministero dell’Economia (2007). E’ consulente per il Commissario governativo Antiracket e Antiusura.

E’ il Presidente della Ius Consulting, società operativa nell’ambito della formazione e servizi per intermediari finanziari ed è Presidente dell’Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio. 

Curriculum vitae



Laureato in Giurisprudenza presso l’Università La Sapienza di Roma con una tesi in diritto penale dal titolo “Garanzie funzionali e nuove cause di non punibilità per gli operatori di intelligence”, ha successivamente conseguito il Master di II Livello in Peacekeeping and Security Studies presso l’Università degli Studi di Roma Tre con una tesi dal titolo “L’intelligence come strumento di contrasto del terrorismo internazionale di matrice politico – religiosa”.

E’ attualmente iscritto al secondo anno di laurea specialistica presso la facoltà di Scienze Strategiche - Università di Torino. E’ Consigliere qualificato per l’applicazione del Diritto Internazionale Umanitario nei conflitti armati e nelle crisis response situations.

Ha svolto il Corso di Alta Formazione in Scienze Forensi, Analisi Investigativa, Intervento sulla scena del crimini e Criminal Profiling conseguendo la qualifica di Forensic Examiner. Ha inoltre terminato il periodo di pratica forense presso uno studio legale. Collabora con la rivista Difesa Online. Per l’Osservatorio si occupa del coordinamento dello staff e di analisi sul terrorismo e finanziamento con particolare interesse per l’area medio orientale.


Giurista d’impresa, cultore della materia “Intermediazione finanziaria e Legislazione antiriciclaggio” presso l’Università di Bologna (sede di Forlì) e “Diritto commerciale” presso l’Università della Tuscia (sede di Civitavecchia). Attualmente lavora preso la “Ius consulting s.r.l.” di Roma, società di consulenza in materia societaria e di intermediazione finanziaria. Autore di pubblicazioni in materia di antiriciclaggio e anticorruzione, per l’osservatorio si occupa di riciclaggio.


Ph.D in Geopolitica e Geopolitica Economica è ricercatore nell’ambito degli aspetti della sicurezza declinata a livello globale.

Nell’ambito di questa disciplina anche attività di ricerca presso istituti esteri.

Laureato in Scienze Politiche indirizzo internazionale ha successivamente conseguito il Master di II° livello in “Peacekeeping and Security Studies” presso l’Università di Roma Tre.

È consigliere qualificato per l’applicazione del Diritto Internazionale Umanitario.

Maria Grazia Labellarte nasce a Valencia nello Stato Carabobo in Venezuela, si laurea in Scienze Politiche, presso l’Università degli Studi Aldo Moro a Bari, con una tesi in Storia delle Americhe, su uno studio approfondito, giuridico e storico della Pena di morte negli Stati Uniti. A fine anni novanta assiste come Liason Contract Manager, la Royal Air Force, più precisamente, la logistica del personale impiegato nelle operazioni NATO nel Kosovo.

Ha conseguito con successo il titolo di Consigliere Qualificato per l’ implementazione del Diritto Internazionale Umanitario nei conflitti armati e nelle Crisis Response Operations (protocollo di Ginevra 1977). Ed inoltre, ha terminato con successo Il Master in Peacekeeping and Security, per il quale ha ottenuto autorizzazione dallo Stato Maggiore dell’ Esercito e dalla Base ONU di logistica in Brindisi, a scrivere il suo elaborato: “Logistics of UN: Unifil and Logistics Base in Brindisi".

L’elaborato è frutto di un tirocinio trimestrale frequentato presso la Brigata Pinerolo di Bari, impiegata nelle operazioni di pace nel Sud del Libano, ed inoltre frutto di formazione presso la stessa base ONU in Brindisi. Attualmente collabora come analista (area Sudamerica ), con l’ Osservatorio sul Riciclaggio e Finanziamento del Terrorismo e con la testata giornalistica Difesa Online (Area Sudamerica).


Laureata in Giurisprudenza all’Università di Bari “Aldo Moro”, ha conseguito il diploma di Master in Auditing e Controllo Interno nelle Banche dell’Università di Pisa, discutendo la tesi dal titolo “I controlli interni nelle banche nella gestione del rischio di riciclaggio”.

Ha frequentato corsi di specializzazione in ambito antiriciclaggio e antiterrorismo organizzati da AIRA – Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio – ed è abilitata all’esercizio della professione forense. Attualmente svolge attività di consulenza presso la società SP Consulting Srl e collabora con AIRA ricoprendo tra l’altro la carica di membro della commissione compliance. Dal 2015 collabora con l’Osservatorio sul Riciclaggio e sul Finanziamento al Terrorismo della Fondazione Bruno Visentini.


 

In servizio presso reparto investigativo di forza di polizia, da sempre impegnato nell’analisi del fenomeno del terrorismo internazionale con particolare attenzione alle manifestazioni dell’estremismo fondamentalista di matrice islamica e del processo di radicalizzazione, nonché, studioso di lingua e cultura araba ed istituzioni islamiche.

Cultore di geopolitica nel settore dell’analisi strategica dei paesi arabi e medio-orientali. Ha conseguito specializzazioni nella “Negoziazione per la liberazione di ostaggi in situazioni di crisi”, ed ha frequentato diversi corsi in “Peacekeeping Intelligence”, “Sicurezza degli operatori negli Hot Spot”, “CBRNe Intelligence” e diversi altri inerenti la Security. Ha conseguito la laurea presso il Multinational Intelligence Studies Campus di Lugano discutendo tesi sulle dinamiche relative il finanziamento di organizzazioni terroristiche di matrice islamica e misure di contrasto. Master di II livello in Sistemi e Tecnologie Elettroniche per la Sicurezza, la Difesa e l’Intelligence presso l’università di Roma Tor Vergata.


Nata a Roma il 5 marzo 1991. Dopo la laurea triennale in “Scienze politiche e relazioni internazionali”, ha conseguito la specialistica in “Analisi economica delle istituzioni internazionali” con una tesi su “Un’analisi economica del money laundering: la politica di antiriciclaggio in Italia”.

Ha effettuato un tirocinio al MEF presso il Dipartimento del Tesoro nella Direzione V, sezione Antiriciclaggio.Attualmente frequenta il Master di secondo livello presso la Luiss in “Regolazione dell’attività e dei mercati finanziari”. L’obiettivo professionale è di continuare a specializzarsi nel settore del d.lgs 231/2007 e di collaborare con banche e intermediari finanziari, in particolare con le sezioni di antiriciclaggio. Per l’Osservatorio si occupa di ricerca nell’ambito del riciclaggio e della criminalità.


Dottoressa magistrale cum laude in Scienze della Comunicazione presso La Sapienza di Roma con una tesi in Sociologia Criminale avente oggetto la Protezione delle Infrastrutture Critiche e un focus sperimentale sull' IC autostradale, ha conseguito cum laude presso lo stesso ateneo il Master di specializzazione di II Livello in Geopolitica e Sicurezza Globale con una tesi sull’emergenza ucraina

Dal 2007 lavora in una holding infrastrutturale. Ha svolto in passato lavoro di assistenza al management di Kuwait Petroleum e dal 2000 al 2007 attività di redazione e produzione per trasmissioni televisive di attualità e approfondimento politico in Italia e all’estero. I suoi principali interessi di ricerca si concentrano sull’analisi delle minacce ai sistemi paese - con particolare riferimento al terrorismo e al crimine organizzato - e sullo studio delle pratiche di difesa degli assets strategici e degli interessi nazionali, con particolare riguardo all’analisi delle attività degli apparati di intelligence soprattutto non occidentali.


Nata a Genova il 29 Novembre 1993 si è diplomata presso l’Istituto di Istruzione superiore Sandro Pertini in Scienze Sociali. Dopo essersi trasferita a Roma ha intrapreso il corso di studi di Scienze Politiche per la cooperazione e lo sviluppo presso l’Università degli Studi di Roma Tre, attualmente ha in progetto la tesi di laurea triennale in relazioni internazionali con la Professoressa Barbara Pisciotta. È particolarmente interessata alle tematiche legate all’anti-terrorismo e ai processi di peacekeeping. Per l’Osservatorio si occupa di ricerca sul terrorismo e finanziamento.